• Corso di Studi in Ingegneria Meccanica

    Corso di Studi in Ingegneria Meccanica

    Dipartimento di Ingegneria Industriale

    Università degli Studi di Napoli Federico II

Nota 20 Aprile 2020 - Procedura Tirocini in modalità telematica

Tenuto conto delle attuali difficoltà di svolgimento di tirocini dovute all’emergenza epidemiologica da COVID-19, è stata messa a punto la seguente procedura [...]

Nota 03 Aprile 2020 - Modalità Prenotazione Esame di Laurea Maggio 2020

(a cura della Segreteria Studenti)

Si comunica che è disponibile il form di prenotazione esame di laurea per il mese di MAGGIO 2020, con scadenza entro e non oltre il 24/04/2020, come da calendario. [...]

 

Sei interessato ad una Laurea Magistrale alla Federico II?

Save the date 26 Maggio 2020 streaming live Youtube e a seguire eventi con question time. Vedi i dettagli nei Flyers (Brochure - Programma)! #OrientamentoScuolaPSB

Complementi di Costruzione di Macchine - a.a. 2018/2019

SSD: ING-IND/14

CFU: 9

Corso (Anno/Semestre): II/I

Lingua: Italiano

Insegnamenti Propedeutici: nessuno

Docenti: Luca Esposito 

Obiettivi formativi:
Approfondire le conoscenze di base sul comportamento meccanico dei materiali e sulle metodologie di analisi del comportamento meccanico di strutture ed organi di macchina, necessari per una progettazione avanzata. Appendere metodi di progettazione su base normativa a beneficio di un progetto esecutivo. Alla fine del corso lo studente deve essere in grado di applicare concetti teorici a problematiche reali di progettazione.

Contenuti:
Richiami di fatica HCF con approccio in tensione e in deformazione – Principali criteri per la fatica multiassiale: von Mises, Gough-Pollard, Sines, Piano critico – Effetto della plasticità ciclica in fatica oligociclica – Approccio normativo alla progettazione di serbatoi in pressione: ASME Boiler and Pressure Vessel Code, Instabilità di strutture piane e irrigidimenti per evitare l’instabilità - Teoria dei cilindrici in pressione ad elevato spessore: tubi, tubi composti, dischi in rapida rotazione, dischi ad uniforme resistenza - Teoria dei gusci - Meccanica della frattura elastoplastica e criteri di verifica di strutture difettate: KI, J integral, CTOD e COD - Prove di tenacità alla frattura - Dimensionamento statico e a fatica di strutture saldate – Giunti incollati -Comportamento dei materiali a temperature da creep - Curve di scorrimento e loro modellazione - Cenni di fatica termomeccanica e interazione creep-fatica – Esempi pratici di progettazione e verifica strutturale di componenti meccanici mediante tecniche FEM.

Modalità didattiche: 
Prove di laboratorio e sviluppo di progetti di gruppo con software dedicati.

Materiale didattico:
Materiale fornito dal docente; T.L. Anderson “Fracture Mechanics: Fundamentals and Applications”; Estratti di normative di riferimento.

Modalità esame:
Prova scritta (esercizi numerici) ed orale.